La Chiesa

In forma quadrata, semplice, fu denominata Chiesa dei Santi Bernardino e Maria “del Miracolo”. Fu completata nel 1599 con il campanile, opera del maestro Felice Luganese, posto a sinistra dell’ingresso principale e rivolto a nord-ovest.
Fu eretta in Parrocchia il 17 settembre del 1606 dal Cardinal Federico Borromeo con il nome di Chiesa di Santa Maria Assunta.
Presenta la facciata a capanna, volta a sud-ovest, verso il luogo dell’apparizione. Sotto il timpano due finestre ad arco ne fiancheggiano un’altra centrale, dove era dipinta una Madonna Assunta, opera di Andrea Appiani. Sulla facciata si trova lo stemma con una torre della Famiglia Biumi.
La Chiesa è a tre navate, suddivise da colonne, ed è coperta da volta a botte.
E’ stata decorata nel seicento e nel settecento. Le navate laterali, abbassate, terminano con due altari, una balaustra con colonnine di marmo racchiude i due altari laterali e l’ampio presbiterio con cui finisce la navata centrale. Nel presbiterio è collocato un altare alto e marmoreo. L’immagine della Madonna è inserita in marmi policromi, ai lati vi sono le statue lignee dell’Addolorata e di S. Giovanni Apostolo.
In cima all’altare è posta l’iscrizione:

NUMINIS HAEC EST ARA NUMEN VIRGO
UTRAQUE GAUDET ARA SUO CULTU VIRGOQUE DIA SUO:

QUESTO E’ L’ALTARE DI UNA POTENZA CELESTE,
LA POTENZA CELESTE E’ LA VERGINE
ENTRAMBI GIOISCONO
L’ALTARE DEL SUO CULTO E LA VERGINE CELESTE DEL SUO

Le vetrate eleganti dei due finestroni dell’abside e della facciata, delle finestre a mezzaluna delle navate, insieme agli arredi di buona fattura completano con sobrietà la Chiesa.